A Sense Of Gravity – Atrament

a-sense-of-gravity-atrament

È pressoché impossibile incasellare gli A Sense Of Gravity in qualunque categoria, o paragonarli a qualsiasi altro act. Potremmo dire in estrema sintesi (cosa che la band per altro non sembrerebbe apprezzare più di tanto, vista la durata dei pezzi) che “Atrament” è un disco progressive metal dei più cattivi, sfumato di fusion e di orchestrazioni macchinose, con tanto di voce a tratti power (il vocalist C.J. Jenkins è tra gli highlights del disco, senza se e senza ma). Insomma, un gran bel casino.

Tecnicamente la formazione è perfetta, ma decisamente poco convinta sulla direzione da prendere. E poi “Atrament” è troppo lungo. Di questi tempi un’ora abbondante è davvero troppo per le orecchie di chiunque.

Lascia un commento