A Tribe Called Quest – We Got It from Here…Thank You 4 Your Service

a-tribe-called-quest-we-got-it-from-here-thank-you-4-your-service

Diciotto anni dopo “The Love Movement” gli A Tribe Called Quest tornano con “We Got It from Here…Thank You For Your Service”. Il nuovo album è purtroppo segnato da una grave perdita. Infatti, la band durante le registrazioni ha perso uno dei suoi componenti: Phile Dawg.
 Il rapper prima di morire è riuscito a finire le sue strofe e il resto del gruppo, composto da Q-Tip, Jarobi White e Ali Shaheed Muhammad, ha deciso di regalarci la sua presenza donandoci un vero e proprio pezzo di storia.

“We Got It from Here…Thank You For Your Service” si divide in due parti, ognuna delle quali presenta 8 tracce per un totale di 16 brani. Il gruppo ha mantenuto salda la sua identità e le orecchie dei più nostalgici non potranno che godere della presenza di campionamenti sofisticati e di una struttura puramente hip hop.

La prima parte scorre via piacevole e veloce. Quando sono da soli gli A Tribe Called Quest riescono a dare il meglio come nel singolo “We The People”, uno dei migliori brani del progetto, in cui lo scomparso Phife diffonde rime con grande classe. Lo stesso, però, non si può certo dire della seconda parte che si avvicina maggiormente a un mixtape piuttosto che a un vero e proprio disco del ritorno. Le tante collaborazioni eccelse, come quelle di Kanye West, Kendrick Lamar, Andrè 3000 e la nuova promessa Anderson .Paak, hanno snaturato eccessivamente il mondo del gruppo, ma fortunatamente non hanno scalfito la riuscita di un progetto così importante.

L’ultimo, date le circostanze, lavoro firmato A Tribe Called Quest è senza dubbio una grande uscita di scena di un nome che, pur rimanendo fedele a se stesso, ha realizzato un disco capace di riallacciare i legami con il passato concedendosi lo sfizio di suonare contemporaneo.

Lascia un commento