Halestorm – Into The Wild Life

halestorm-into-the-wild-life-recensione

Consolidare un successo straripante e non dare segni di cedimento, nemmeno di un vago riposo. Non bisogna dare l’impressione di perdere il colpo, ma di essere un treno in piena corsa. Con questo “Into The Wild Life” gli Halestorm sono chiamati a dare una prova di forza. Perché si sa: è qui che innumerevoli volte abbiamo visto gruppi promettenti fare tonfi apocalittici. Qualcosa di apocalittico in questo album c’è, ma è solo il titolo del singolo di lancio. Per il resto va tutto nella direzione giusta e ci va a mille all’ora. Non può essere altrimenti quando come capotreno hai una fuoriclasse assoluta come Lzzy Hale, una che oltre ad un’innegabile bella presenza ha anche una carica pazzesca e suona e canta con una naturalezza riservata a quelli che il rock “ce l’hanno nel sangue”. Ci sono gli ingredienti per soddisfare la più grande fetta di ascoltatori possibile. C’è energia, melodia, riff di chitarra grintosi e arpeggi semi-acustici sinuosi, atmosfere suadenti ed esplosioni di cariche dinamitarde ben congegnate.

C’è una considerazione importante da fare. Consolidare la formula che li ha portati al successo non sarebbe bastato, e a molti avrebbe fatto storcere il naso ascoltare una copia di “The Strange Case of..”. Ciò che in questo caso trasforma in un successo la temibile prova del terzo album di inediti che da sempre terrorizza i gruppi rock, è il fatto che gli Halestorm aggiungono a tutto quello che di buono ci hanno mostrato fin qui una cura maggiore al songwriting, portando alle canzoni di “Into The Wild Life” uno spessore maggiore, che le farà durare nel tempo. Questo lavoro denota una classe cresciuta tramite il lavoro on the road, le mille collaborazioni e una forte propensione all’evoluzione. I singoli “Apocalyptic”, “Amen” e “Mayem” sono adrenalina pura, mentre ballate come “The Reckoning”, l’opening track “Scream” e la bellissima suite di piano “Dear Daughter” danno respiro all’album e ad una carriera che avrà di sicuro un futuro roseo.

Lascia un commento