[Heavy Metal] Die Apokalyptischen Reiter

[Heavy Metal] Die Apokalyptischen Reiter – Licht (2008)

Es wird schlimmer  – Auf die Liebe – Wir sind das Licht – Nach der Ebbe – Adrenalin – Der Elende – Heut’ ist der Tag – Wir hoffen – Der Weg – Ein Lichtlein – Auferstehen soll in Herrlichkeit

http://www.reitermania.de/
http://www.nuclearblast.de

Licht. Luce. E luce fu? Pare proprio di si. I cavalieri dell’apocalisse vanno dritti per la loro strada, settimo disco senza cedimenti, senza difetti evidenti, ottimi brani e un’attitudine invidiabile.

Gente strana, i Die Apokalyptischen Reiter, in fondo sono ciò che sarebbero stati i Manowar se non avessero avuto quel brutto vizio di prendersi sul serio. I Reiter non fanno gli schizzinosi, guardano al lato divertente del loro mestiere, sorridono e riescono a risultare assolutamente credibili. Il loro metal spazia di qua e di là, riff presi dal death svedese, scream, momenti epici, passaggi acustici, citazioni folk, stacchi furiosi e pause di riflessione… non stupitevi quindi se durante l’ascolto di Licht vi imbattete in momenti che non avrebbero sfigurato nella discografia delle band più disparate come Rammstein o Dark Tranquillity o roba più classica.

Rispetto al passato, Licht è ancora più cantabile, con ritornelli notevoli, come solo i tedeschi sanno fare, e la voce di Fuchs sempre più indulgente verso il cantato melodico. Poi c’è la chitarra ritrovata grazie al cambio di chitarrista. Il vecchio Pitrone (tra i fondatori del gruppo) era simpatico ma come chitarrista non valeva una cicca, la sua sostituita, Miss Cat-Man, ha portato molto più dinamismo allo strumento facendo del bene a tutto il disco. Speriamo che anche a livello di carisma dal vivo non sia da meno.

Fidatevi di loro, non fatevi spaventare dal tedesco e godetevi un ottimo e sorprendente disco di metallo confezionato con la giusta attitudine.

Stefano Di Noi

Lascia un commento