[Indie Folk] Fleet Foxes – Fleet Foxes (2008)

 

Sun It Rises – White Winter Hymnal – Ragged Wood – Tiger Mountain Peasant Song – Quiet Houses – He Doesn’t Know Why – Heard Them Stirring – Your Protector – Meadowlarks – Blue Ridge Mountains – Oliver James

http://www.myspace.com/fleetfoxes
http://www.subpop.com/

Litanie pastorali, echi bucolici.
Sembra di stare fuori dal tempo con il disco dei Fleet Foxes. Non questo tempo, di certo. Un tempo passato magari. Magari a cavallo tra gli anni 60 e 70, su un’altalena spinta da una parte dai Beach Boys e Crosby, Stills, Nash and Young dall’altra.
C’è chi si è sperticato. Come al solito fuori misura. Rimane indiscutibilmente un disco fresco. Un po’ barocco, un po’ morbido. A conti fatti o la qualità dei dischi nel 2008 si è abbassata come la marea o la loro musica ha qualcosina in più.
E intanto l’indie folk da west coast ha portato bene al gruppo di Seattle, che per questo debutto ha venduto tanto, sia in patria sia in Gran Bretagna.

Luca Freddi

Lascia un commento